ECOISMI

Ecoismi

Masterclass di ARTE PUBBLICA

Da dicembre 2018 a maggio 2019

Ecoismi è un’esperienza di Arte contemporanea che vuole connettersi, attraverso il suo carattere pubblico e ambientale, ai processi e alle trasformazioni che riguardano il territorio, l’ambiente e la condizione presente per innescare una riflessione sulle dinamiche ecologiche e sostenibili. Giunto nel 2016 alla sua quinta edizione, è un progetto di Arte pubblica in cui lo spazio viene abitato creativamente. Si tratta di un format progettuale consolidato. Si sviluppa nello spazio pubblico, e col passare degli anni si è aperto, creando interazioni con altre forme d’arte, in una serie di eventi collaterali.

In questa sesta edizione dal carattere speciale, Ecoismi diventa una Masterclass di ZTC nel suo “habitat naturale”: il parco dell’Isola Borromeo, un suggestiva isola artificiale tra il fiume Adda e i canali di Linificio e Muzza (parte integrante dell’insediamento produttivo dell’ex Linificio Canapificio Nazionale costituito dall’opificio, dalle corderie, dalla centrale elettrica, dal canale artificiale delimitato dall’Isola stessa, dal Dopolavoro).

La Masterclass è rivolta a 12 giovani artisti e progettisti creativi.

La Masterclass si dividerà in due momenti: Co-progettazione condivisa e Work in progress.

 

1. CO-PROGETTAZIONE

Si svolgerà negli spazi dell’Isola Borromeo di Cassano d’Adda nel mese di dicembre 2018, e prevede un ciclo di lezioni dei Master a partire dalle quali verranno progettati gli interventi artistici che saranno realizzati per creare un percorso artistico all’interno dell’Isola Borromeo. Il tema della Masterclass Ecoismi è: “dell’acqua e della luce”. L’acqua, elemento fonte di vita, è quella dei fiumi e canali del territorio. La luce è quella dell’arte, come fenomeno naturale e simbolico, con le sue proprietà fisiche e smaterializzanti. Ispirati dai concetti evocati dal tema “dell’acqua e della luce” ciascuno dei 12 partecipanti alla Masterclass dovrà progettare un’opera d’arte site-specific.

Le lezioni si svolgeranno a Cassano d’Adda (MI) nei fine settimana del 15-16 dicembre 2018, 12-13 gennaio 2019.

Isola Borromeo

2. WORK IN PROGRESS

I progetti verranno successivamente realizzati negli spazi naturali dell’Isola Borromeo durante un work in progress on-site dal 7 all’11 maggio 2019.

L’inaugurazione di Ecoismi si terrà domenica 12 maggio 2019 – simultaneamente alla presentazione delle coreografie realizzate dalla Masterclass di Danza Contemporanea, che entreranno in dialogo con le opere esposte. 

 

DOCENTI

GRAZIA VARISCO / 1937. Vive e lavora a Milano. Dal 1956 al 1960 frequenta l’Accademia di Belle Arti di Brera, allieva di Achille Funi. Dal 1960, attiva nella ricerca artistica come esponente del Gruppo T con Giovanni Anceschi, Davide Boriani, Gianni Colombo e Gabriele De Vecchi, partecipa alle manifestazioni Miriorama, alle mostre di Arte Programmata e a quelle del movimento internazionale Nouvelle Tendance, con occasioni di incontro e di scambio con artisti dei gruppi italiani e stranieri animati da interessi nel campo della percezione e della sperimentazione. Conclusasi l’esperienza di gruppo, dalla metà degli anni Sessanta Grazia Varisco continua la sperimentazione e l’attività espositiva in modo autonomo. Dal 1961 al 1967 svolge attività di grafica per l’Ufficio Sviluppo della Rinascente, per la rivista “Abitare”, per la Kartell e per il Piano intercomunale milanese (1962-63). Nel 1969 e nel 1973, in occasione di prolungati soggiorni negli Stati Uniti, incontra e frequenta artisti e docenti dei Departments of Fine Arts intrattenendo rapporti che contribuiscono alla sua formazione. Dal 1979-80 si impegna nell’attività didattica e dal 1981 al 2007 è titolare della cattedra di Teoria della percezione all’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano.

Partecipa a importanti rassegne nazionali e internazionali tra cui: Biennale di Venezia, 1964 e 1986; Quadriennale di Roma, 1965, 1973, 1999; Trigon di Graz, 1977; Arte italiana 60/82 alla Hayward Gallery di Londra, 1982; Electra al Musée d’Art Moderne de la Ville de Paris, 1983; Triennale Toyama Now al Museum of Modern Art di Toyama, 1990; Force Fields. Phases of the Kinetic al Museu d’Art Contemporani di Barcellona e alla Hayward Gallery di Londra, 2000; Beyond Geometry al Los Angeles County Museum e al Miami Art Museum, 2004; Gli ambienti del Gruppo T alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma, 2005; Lo sguardo del collezionista. Opere della Fondazione VAF al Mart di Rovereto, 2005; Op art alla Schirn Kunstalle di Francoforte, 2007; Arte cinetica e programmata alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma, 2012.

Sue opere figurano in musei e collezioni pubbliche e private in Italia e all’estero, fra cui la Collezione Farnesina, Collezione Accademia di San Luca e la Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma, il Museum of Modern Art di New York, il MAMbo di Bologna, Fondazione Museo de Arte Moderno Jesus Soto a Ciudad Bolivar, il Museo di Würzburg, Museum Ritter a Waldenbuch, Centre Georges Pompidou a Parigi, Galleria d’Arte Moderna di Gallarate, MAC di Lissone, il Museo di Villa Croce di Genova, Museo della Permanente, Fondazione Prada, Le Gallerie d’Italia e il Museo del ’900 a Milano

YLBERT DURISHTI / 1980. Vive e lavora a Milano. Studia all’Accademia di Brera a Milano e all’University of Leeds. Artista multimediale, la sua poetica è caratterizzata dall’attenzione per le nuove tecnologie e dal il dialogo di queste con la natura. Tra le mostre collettive più importanti: Palazzo Reale, Milano (2005), Galleria Nazionale, Tirana (2005), Museo Genaro Perez Cordoba – Argentina (2008), Fondazione Museo della Permanente, Milano (2007), Fabbrica del Vapore e Fondazione Luciana Matalon, Milano (2010), Zonasantambrogio – Fuorisalone, Milano (2015) Green City Milano (2016) Largo Bigatti, Palazzo Archinto e 12 Artisti per Unicef Galleria Clivio, Milano (2017). Curatore dal 2008 del progetto di arte pubblica in residenza “Ecoismi”. È docente all’ACME – Accademia di Belle Arti Europea dei Media a Milano.

 

REQUISITI DI PARTECIPAZIONE

La Masterclass è rivolta ad artisti, designer, architetti e progettisti creativi con uno specifico interesse per l’ambiente, la natura, il paesaggio. I candidati dovranno inviare i documenti e i materiali richiesti esclusivamente attraverso il form in calce a questa pagina web entro le ore 13.00 del 30 novembre 2018 (la scadenza è stata prorogata alle ore 24.00 del 4 dicembre 2018). Tra le candidature ricevute verranno selezionati dai Master i 12 partecipanti, i cui nominativi saranno pubblicati su questa pagina il 7 dicembre 2018. La Masterclass è riservata ad allievi di maggiore età e non prevede un limite di età. La Masterclass è completamente gratuita tranne che per le spese di viaggio, vitto ed eventuale alloggio, a carico dei partecipanti.

I 12 CANDIDATI SELEZIONATI

La commissione, presieduta da Grazia Varisco e Ylbert Durishti, ha selezionato i seguenti candidati, che vengono pubblicati secondo l’ordine alfabetico del cognome:

Patrizia Bonardi

Carla Della Beffa

Matilde Di Pietropaolo

Federica Ferzoco

Marta Longa

Lucia Marchesini

Monica Mazzone

Lorena Pedemonte Tarodo

Luca Pozzi

Francesca Ronca

Lagreine Terenzi Mancini

Michela Zanini

 

CANDIDATI ALLA MASTERCLASS!

È obbligatorio compilare il form sottostante allegando la seguente documentazione:
> Curriculum Vitae artistico (link)
> Portfolio dei lavori precedenti (link)
> Lettera motivazionale (testo con massimo 500 battute)

NOTA: non è possibile allegare file, ma va utilizzato esclusivamente il form sottostante completandolo con link ad un proprio spazio cloud (Dropbox, Google Drive, iCloud Drive, etc…).